Laverda M 400 LCI, una scelta che mette d'accordo tre generazioni

SIAMO ANDATI A TROVARE MASSIMILIANO RAPPUOLI NELLA SUA AZIENDA AGRICOLA E DI LAVORAZIONI IN CONTO TERZI CHE GESTISCE CON IL PADRE, ANGIOLO, E CON IL FIGLIO DICIANNOVENNE, VALERIO

Situata nel cuore della Val d’Orcia terra tanto meravigliosa da essere Patrimonio Mondiale Unesco, l’azienda è stata fondata nel 1970 da Angiolo che ha poi passato le redini del comando a Massimiliano.

“Qui lavoriamo in squadra, ci spiega Massimiliano, la nostra è un’attività che coinvolge tre generazioni.”

E non potrebbe essere diversamente vista la passione e l’entusiasmo che traspaiono sui volti di Angiolo, Massimiliano e Valerio.

“Del resto, continua Massimiliano, il lavoro da fare è tanto: abbiamo terra nostra che coltiviamo a cereali e in più lavoriamo in conto terzi con attività a ciclo completo, cioè dalla preparazione del terreno alla trebbiatura passando per la semina e per tutte le altre fasi di lavoro necessarie. Se consideriamo tutto, arriviamo a lavorare e trebbiare 1100 ettari! Per questo abbiamo bisogno di poter contare su mezzi potenti e affidabili. E Laverda ci dà una grossa mano in questo.

L’azienda Agricola Rappuoli conta ora su una 255 Al 4WD acquistata nel 2007 e su una nuovissima M 400 LCI, entrata nel parco macchine proprio quest’anno a febbraio.

Non ho parole per descrivere le soddisfazioni che ci siamo presi con questa macchina, un vero gioiello. Il sistema di livellamento LCI è fantastico e la M 400 LCI non ha rivali nella sua categoria. La nuova cabina poi garantisce un comfort impareggiabile. Devo ammetterlo è un bel salto di qualità rispetto alla cabina della 255 Al 4WD, della quale siamo pur contenti. Qui però è un’altra storia.”

Durante la campagna di raccolta, in zona, si è creata un po’ di suspense circa la novità di casa Rappuoli; Massimiliano ha invitato i suoi vicini e tutti i trebbiatori della zona sono saliti al suo fianco: volevano vedere direttamente, testare comfort e funzionalità in prima persona. E così è stato. “Però mica l’ho fatta guidare ad altri… La mietitrebbia è una questione molto personale, e per me è come il prolungamento della mano, tanto la sento mia. Certo i miei colleghi hanno constatato tutti i pregi della nostra M 400 LCI, e questo mi rende orgoglioso.

Una scelta condivisa al 100% anche da Angiolo e Valerio. Quest’ultimo, in particolare, ne apprezza i plus apportati dalla tecnologia. Il computer di bordo, lo schermo touch così grande, l’intuitività dei comandi e la possibilità di monitorare tutti i parametri importanti per il lavoro in campo, personalizzandoli in base alle proprie esigenze di lavoro, hanno decisamente entusiasmato il giovane Valerio. E Massimiliano sfrutta al massimo tutte le potenzialità hi-tech della macchina: ha addirittura creato un programma specifico con impostazioni di giri battitore diverse, a seconda dell’orario di trebbiatura e del prodotto, così la macchina poi li imposta automaticamente. “Grazie alla possibilità di effettuare la regolazione dei parametri di lavoro in base al prodotto da trebbiare e al momento della giornata, ho lavorato senza mai scendere dalla macchina,” ci racconta. “Quando lavori 13 ore filate, non vuoi fastidi, devi essere comodo e non dover scendere dalla macchina è un bel vivere. Oltre a tutto il resto: è una cabina spaziale! I vantaggi sono tanti e guai a chi me la tocca ‘sta trebbia. Il livellamento è dolcissimo, si capisce che l’elettronica è di alta qualità. La trazione è ottima e non ha mai dato problemi, rimane sempre inserita, ma si regola da sola in discesa, così la mia M 400 LCI  sale in scioltezza e scende in totale sicurezza. Questo è un territorio di autolivellanti, qui si trebbia in zone davvero difficili. ”

Rappuoli ci parla poi dei consumi estremamente contenuti: 9,32 l/ettaro, aspetto non trascurabile di questi tempi col costo del gasolio alle stelle.

La macchina ha lavorato su grano duro, orzo, avena, colza, favino, trifoglio e sempre ha dato il meglio di sé, offrendo ottime prestazioni e una qualità della granella ineccepibile. “Abbiamo lavorato a 7/8 km all’ora con barra da 6 metri con perdite praticamente inesistenti. Del resto, con una buona alimentazione ed un buon apparato trebbiante, non c’è paura di niente. L’MCS sempre inserito ha fatto la sua parte per la produttività e, sul trifoglio, siamo riusciti a lavorare con 1230 giri al minuto, cosa che non è da tutti. Il serbatoio granella è ampio e consente di fare il giro del campo lavorando con continuità. Anche il fatto che, con questo sistema di livellamento, la macchina si possa chiudere a 3 metri e 60 è un bel vantaggio per i trasferimenti su strada. La mietitrebbia si stringe e va ovunque, la allarghi solo quando lavori. ”

Per le operazioni di manutenzione ordinaria quotidiana, Massimiliano si dichiara soddisfatto: “Sono semplici e non rubano troppo tempo. La polvere del semino, per esempio, è terribile, va dappertutto, ma, con la M 400 LCI, non si formano accumuli sul motore e, in più, i cofani si aprono al massimo. Così è molto facile soffiarla via. Nel caso poi di eventuali sostituzioni, cosa che per noi non è stata necessaria visto che è andato tutto benissimo, i cofani così grandi e la facilità di accesso ad ogni parte della macchina semplificano la vita.”

Alla domanda circa i suoi progetti futuri, Massimiliano, risponde: “I miei clienti mi conoscono da molti anni e hanno fiducia in me. Sanno come lavoro  io e vedono come lavora Laverda. Se continua così, vedo altre macchine Laverda nel futuro della nostra azienda. E non solo: io sto consigliando la M 400 LCI anche agli amici.”  Angiolo e Valerio annuiscono sorridendo.

 “La mietitrebbia ha lavorato senza sosta e non ha avuto mai l’ombra di un problema. Dico la verità, a voler trovare qualcosa da ridire proprio non si riesce, credetemi, non ha un difetto che sia uno. Ecco, forse lo sterzo potrebbe essere un po’ più morbido…”, conclude Massimiliano.

 

Simonetta Lambrocco

 

< torna a Dicono di Noi

Laverda M 400 LCI, una scelta che mette d'accordo tre generazioni
Laverda M 400 LCI, una scelta che mette d'accordo tre generazioni
Laverda M 400 LCI, una scelta che mette d'accordo tre generazioni
Laverda M 400 LCI, una scelta che mette d'accordo tre generazioni